Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Struttura Organizzativa Servizi Comunali Servizi Demografici Separazione e divorzi

 

Separazione e divorzi

Separazioni e divorzi avanti all'Ufficiale di Stato Civile

Novità della procedura e condizioni di utilizzo

 Dall’11 dicembre 2014, data di entrata in vigore dell’articolo 12 della Legge 162/2014, i coniugi hanno la possibilità di ottenere la separazione consensuale o il divorzio tramite la conclusione di un accordo davanti all’Ufficiale dello Stato Civile. E’ consentito ricorrere a questa procedura semplificata esclusivamente in presenza delle seguenti condizioni:

  • Assenza di figli minori, ovvero di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti, nati dall’unione dei coniugi od anche da uno solo di essi;
  • Esclusione dall’accordo di patti di trasferimento patrimoniale, cioè di patti volti a trasferire o ad assegnare all’uno o all’altro coniuge beni aventi valore economico o comunque suscettibili di valutazione economica.

 

I coniugi si possono rivolgere in alternativa:

  • all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove è stato celebrato il matrimonio;
  • all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune di attuale residenza di uno di loro.

 

E’ facoltativa l’assistenza di un avvocato, il quale non può in alcun caso svolgere funzioni di rappresentanza sostituendo la parte assistita davanti all’Ufficiale di Stato Civile, come chiarito dalla circolare del Ministero dell’Interno n. 19/2014 del 28.11.2014.

 

L’accordo inteso ad ottenere lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio, può essere concluso soltanto dopo che è trascorso il consueto termine di tre anni a far data dalla comparizione dei coniugi davanti al giudice del Tribunale nella procedura di separazione personale, anche quando il giudizio contenzioso si sia trasformato in consensuale, secondo quanto già previsto dall’articolo 3, primo comma, numero 2), lettera b) della Legge 898/1970.

 

Modalità

 

Fase istruttoria

I coniugi, o uno solo di loro, devono presentarsi avanti all'Ufficiale di Stato Civile, per depositare copia dei rispettivi documenti d’identità in corso di validità e per fornire i dati e le informazioni indispensabili al Servizio per l’acquisizione della documentazione a supporto dell’accordo.

I coniugi che intendono farsi assistere da un avvocato, sono tenuti a presentare anche fotocopia di un documento d’identità in corso di validità dello stesso, nonché l’indirizzo del suo studio legale.

In caso di accordo di divorzio, se sull’atto di matrimonio non risultasse annotato il provvedimento di separazione, l’Ufficio richiederà ai coniugi di presentare copia conforme all’originale del provvedimento medesimo.

 

Redazione dell’accordo

Acquisita la documentazione, l’Ufficiale dello Stato Civile fissa ai coniugi un appuntamento per la verbalizzazione dell’accordo e la sua iscrizione nel registro di stato civile.

I coniugi hanno l’obbligo di presentarsi insieme personalmente davanti all’Ufficiale dello Stato Civile, il quale riceve da ciascuno di loro dichiarazione scritta in merito alla volontà di separarsi / divorziare nonché all’assenza di figli minori ovvero di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti, anche di una sola parte.

 

Ricevute le dichiarazioni, l’Ufficiale di Stato Civile redige immediatamente l’atto contenente l’accordo, che viene sottoscritto insieme ai coniugi e, se presente, all’avvocato.

Alla conclusione dell’accordo i coniugi sono tenuti a versare all’Ufficio il diritto fisso di € 16,00, in conformità all’articolo 16, comma 6 della Legge 162/2014. Il versamento può essere effettuato

Il pagamento potrà essere effettuato presso la Tesoreria Comunale - Banca Popolare di Sondrio s.c.p.a. di Scanzorosciate – Corso Europa, 23 (da Lun. a Ven. 8.30/13.20 - Lun. e Gio. 14.30/16.00), o mediante bonifico bancario utilizzando il seguente codice IBAN   IT 23 X 05696 52470 000015000X72 .
E’ attiva inoltre la procedura di pagamento con carte di credito collegandosi al sito internet del Comune www.comune.scanzorosciate.bg.it; nella sezione pagamenti on line sono riportare le istruzioni per effettuare le operazioni ed il collegamento facilitato al portale www.scrignopagofacile.it della Banca Popolare di Sondrio s.c.p.a..

 

L’Ufficiale di Stato Civile consegna comunicazione ai coniugi, dove sono riportati il giorno e l’ora in cui sono formalmente invitati a presentarsi per la conferma dell’accordo, nonché l’avviso che la mancata comparizione anche di uno solo di essi nel giorno fissato equivale a mancata conferma dell’accordo ed alla sua decadenza (la norma prevede che la data assegnata non possa essere inferiore a 30 giorni da quella della verbalizzazione dell’accordo).

 

Conferma dell’accordo

Nel giorno assegnato i coniugi si devono presentare insieme personalmente davanti all’Ufficiale di Stato Civile (con l’assistenza facoltativa di un avvocato) per sottoscrivere l’atto in cui viene verbalizzata la conferma dell’accordo.

 

Effetti

L’accordo concluso davanti all’Ufficiale di Stato Civile sostituisce, se confermato, i provvedimenti che definiscono i rispettivi procedimenti giudiziali. Dalla data della sua sottoscrizione si producono gli effetti tra le parti.

Ufficio Servizi Demografici, anagrafe, stato civile, elettorale, leva

Responsabile: Sig.ra Moretti Maria
Orari: lunedì, martedì e venerdì dalle 09:00 alle 12:30; giovedì dalle 10:00 alle 13:45; sabato dalle 9:00 alle 12:00;
Email: anagrafe@comune.scanzorosciate.bg.it ; demografici@comune.scanzorosciate.bg.it
Telefono: 035.654732

Albo Pretorio

 

suap

 

 

Linea amica

 

Albo Pretorio

 

 

Segnala

Segnalazioni

Attraverso il form che potete compilare cliccando sul collegamento, potete inviarci delle segnalazioni.

« maggio 2017 »
maggio
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

La nostra News letter
Indirizzo email

HTML
Text
Consulta gli archivi
Ristorazione scolastica