Rotatoria di Negrone, da sabato 25 settembre riapre via Brenta

Come sarà la viabilità definitiva a seguito dei lavori che hanno portato la realizzazione della rotatoria? 

Da sabato 25 settembre ore 12 (orario di apertura di via Brenta a senso unico ascendente da Torre de Roveri a Negrone in anticipo di 7gg sul cronoprogramma lavori), le due correnti di traffico provenienti dalla SP 70 (Torre de Roveri-Scanzo) e dalla SP 68 Tribulina-Scanzo verranno così gestite:

- tutto il traffico proveniente da Torre de Roveri diretto a Tribulina/Val Seriana/Val Cavallina percorrerà via Brenta (senso unico) e quindi non sarà più necessario dirigersi verso la rotatoria per fare inversione di marcia come è stato in queste settimane di cantiere;
- tutto il traffico proveniente da Tribulina/Val Seriana/Val Cavallina diretto verso Torre de Roveri percorrerà la via Sporla/Monte Negrone senza entrare in via Brenta (a senso unico) e si farà la nuova rotatoria per fare inversione di marcia e dirigersi verso Torre de Roveri. Questa novità elimina le code che finora si creavano lungo tutta la via Sporla alla mattina a causa della auto che si fermavano in mezzo alla strada provinciale per entrare in via Brenta.

Da Sabato 25 settembre ore 12 via Brenta sarà finalmente sicura per gli utenti "deboli" della strada (pedoni) permettendo di collegare Negrone “bassa” con Negrone “alta” a piedi in sicurezza. Ricordiamo che gli obiettivi iniziali che erano quelli di mettere in sicurezza via Brenta cercando di ricucire Negrone “alta” a Negrone “bassa” per i pedoni della strada oltre a quello di cercare di snellire la coda mattutina in discesa lungo via Sporla (soprattutto quando chiude la galleria Montenegrone che avviene costantemente per eccessivo numero di auto presenti) e mettere in sicurezza l’uscita dal quartiere le "Spiagge" rallentando le auto sulla SP 68.

Nelle prossime settimane con il proseguo dei lavori verrà installato anche un semaforo a chiamata pedonale per permettere di attraversare in sicurezza la strada provinciale. Richiesta questa sostenuta da diversi anni dalla popolazione di Negrone “bassa”.

Ma non finisce qui! Siamo orgogliosi di annunciarvi che siamo stati finanziati da un bando di Regione Lombardia per la messa in sicurezza stradale con il finanziamento della sistemazione dell’uscita/ingresso di via Po su via Piave che vedrà l’installazione di un semaforo "intelligente".
Comunichiamo inoltre che realizzeremo un tratto di marciapiede su via Piave nel tratto finale per collegare le abitazioni del civ. 72 a via Fugarolo.

Infine, miglioreremo l’uscita dal parcheggio UNES, in quanto abbiamo chiesto ad ENEL di abbattere il palo dismesso e arretreremo l’allacciamento del metano andando a rettificare il marciapiede ciclopedonale a 2,50 metri (PS: precisiamo che per chi viene da Tribulina/Torre de Roveri per entrare nel parcheggio UNES è obbligatorio fare la nuova rotatoria).